Elogio dell’attesa. Il nuovo romanzo di Matteo Bussola

Il nuovo libro di Matteo Bussola

pupi di zuccaro

Matteo perde un treno e questo semplice gesto è l’avvio per scandagliare le mille storie che accadono quotidianamente in uno di quei non luoghi per eccellenza: la stazione.

Continua a farsi strada con forza la “voce” del Bussola scrittore, l’auto-fiction che abbiamo conosciuto e amato nei primi due best-seller Notti in bianco, baci a colazione e La vita fino a te aveva già lasciato spazio alla storia di Milo e Nadia ne L’invenzione di noi due, qui Matteo-personaggio ritorna per tracciare la cornice letteraria entro cui si muovono i personaggi de Il tempo di tornare a casa, pubblicato come i precedenti da Einaudi.

Ci sono alcune della caratteristiche che già conosciamo: la copertina diventa lo spazio per apprezzare ancora una volta un’altra valente rappresentante del mondo dell’illustrazione e del fumetto: Bianca Bagnarelli. Una consuetudine che continua sin dai tempi del primo libro.

Conosciamo così LaMarta, che ormai…

View original post 406 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.