Due euro per cento motivi

Scopro solo ora che quella da due euro è l’unica moneta che si può usare a fini commemorativi. Che ha pure il suo senso: ci hanno tolto Alessandro Volta, la Montessori e Bellini, altrettanti baluardi di sicurezza blu, viola e verde e, di tanto in tanto, fanno fare la stessa fine pure al naso di Dante.

Due euro… Che ci fai di sti tempi con due euro?

Prendi un vagone bisunto per giungere a Palermo?
Prendi due caffé e lasci quei due pezzi da venti centesimi per mancia?
Manco ti viene più la Gazzetta e il Giornale di Sicilia, con quei dieci centesimi che gravano sul prezzo del giornale che fa tutto esaurito in occasione d’arresti o quando c’è da scovar necrologi.

Forse ci paghi un “simpatico” posteggiatore perché rifar fiancate o sostituire copertoni costa qualcosina in più. Oppure t’infili in un negozio dove trovi tutto a 99 centesimi e compri un elfo viola con le orecchie a punta e un’inutilissima mini-sdraio per il cellulare.

Oppure finalmente t’illumini e fai la cosa più saggia, vai in un’edicola e compri il primo numero di 90011.magazine: 100 pagine fitte fitte con la squadra di 90011.it che hai imparato a conoscere e stimare che s’arricchisce di nuove firme tra foto di sicuro impatto, libri, inchieste, perfino la famigerata delibera 155 che il sonno ha tolto a più d’un bagherese.
E la meravigliosa graphic novel Munnizz, pensata e dipinta da Nico Bonomolo.
Ci trovi questo e tanto altro, e sono solo due euro: 2 centesimi a pagina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...