BS 7. Fatti di giorni qualunque

E’ on line il settimo numero di Bombasicilia. Il tema è "Fatti di giorni qualunque". Il numero è dedicato alle giornate senza pretese, che finiscono spesso senza lasciare ricordi, spazi di ventiquattro ore che riempiamo di fatti senza accorgercene, di cui noi stessi siamo fatti.

Anche questa volta i redattori di Bombasicilia hanno declinato il tema nei modi più diversi.

Sono in tutto 83 pagine. Il link è diretto al pdf (608 Kb) è http://www.bombasicilia.it/pdf/bs_7.pdf

Ecco il sommario

Apre il numero l’editoriale del direttore Tonino Pintacuda, che introduce il tema sul testo di una canzone di Vinicio Capossela.

Laura Caroniti cuce assieme un percorso fatto di echi e suggestioni che va da Orazio a Robert Capa.

Demetrio Paolin propone invece una dis-lettura del dipinto "Le sette opere di misericordia" di Caravaggio.

L’indescrivibile della quotidianità è ciò che Costantino Simonelli cerca di sondare in "Cattedrale" di Carver e nei "Sillabari" di Parise.

Silvia Geraci ci porta a Parigi, nel suo ventre, nella quotidiana follia dei mendicanti.

Maura Gancitano racconta di una frenetica giornata trascorsa al Festivaletteratura di Mantova.

Guido Grassadonio parla del suo rapporto col tempo, con gli spazi bianchi, con le giornate perse.

Tonino Pintacuda si confronta col monumentale Horcynus Orca, un capolavoro poco conosciuto della letteratura italiana, è composto da mille e trecento pagine ma dura solo quattro giorni. I quattro giorni che sconvolsero un mondo

Questo numero di Bombasicilia è arricchito da numerosi racconti, raccolti sotto il titolo di "Storie nostre".

Oltre a quelli di Domenico Di Tullio, Costantino Simonelli e Tonino Pintacuda, sono presenti anche due racconti di Grenar, nuova penna di Bombasicilia.

Hanno voluto regalare dei loro racconti anche gli scrittori Gianfranco Franchi e Andrea  Malabaila. Il primo è tratto dal suo nuovo libro: Disorder. Il racconto di Andrea Malabaila analizza uno dei tanti giorni da precario.

Chiude il numero "La ventitreesima" del poeta Raffaele Ibba.

E Luigi "g1ga" Bellanca, il grafico che ha contribuito allo stile visivo di BombaSicilia, si congeda donando un nuovo logo e un nuovo taglio anti-scrolling al pdf.

(dalla Guida alla Scrittura Creativa di SuperEva)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...