lettera aperta ai catenisti

Stantuffatori di vuoto, ponete fine alla vostra e alla nostra sofferenza!

 Agli albori di internet non c’era niente di più fastidioso delle catenelle di Sant’Antonio, ma almeno lì cancellavi impietoso e buonanotte. Guardate i vostri blog, siete così a corto di idee di riciclare, stiracchiare, riesumare tormentoni vecchi e nuovi? L’ultima tortura che ci propinate è quella che declama i favolosi anni 80.

Ok, l’abbiamo letta tutti, la prima volta poteva pure farci piacere, la seconda un po’ meno e la terza ci ha fatto lucidare una qualsiasi arma bianca per tagliare il filo del modem e dire addio a questa grancassa di ripetizioni vane e inutili. Leggete un buon libro, andate a far l’amore, personalizzate i vostri anni ’80 ma non copincollate mai e poi mai l’ennesima catena. Siete davvero degli insacca-nebbia?

 

Annunci

3 thoughts on “lettera aperta ai catenisti

  1. periodo di lettere aperte eh? tra mozzi e iannozzi e anche qui…tra un po' scriverò una lettera aperta agli scrittori (o scriventi) di lettere aperte…bisognerebbe chiamarle in altro modo, non trovi? o scriverci sopra un luogo comune. Ciao!-) p.s. sì, delle catene non se ne può più!

  2. OFF-TOPIC: quando dici "Siete davvero degli insacca-nebbia?" ti riferisci a qualche modo di dire? O te la sei inventata di sana pianta? Sto cercando di avere un'idea dell'origine del mio cognome (appunto, Insaccanebbia) e sto cercando info in Internet.Grazie..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...