facili arrocchi tra cuore e cervello

Oggi se tutto va come deve andare sarà una giornata liscia liscia e senza lische. Da far scivolare leggera prima di meritarsi la sua X blu sul calendario. Sul sito del Servizio Civile leggo che è giorno di paga, ci daranno finalmente quei 433,80 euro che rappresentano l’unica spinta a continuare a rispondere con frasi preconfezionate nello sportello INPS del Comune. Che i miei amici anziani vengono lì soprattutto per avere qualcuno con cui lamentarsi delle incertezze quotidiane, che poi la tessera dell’autobus o l’assegnino di 7 euro per la spesa o il contributo di locazione son misera cosa di fronte ai morsi della vita.

Sto lì, rispondo pure al telefono. Le prime volte mi son preso qualche parolaccia, perché la gente prima di dirti quello che vuole vuol sapere chi sei tu  e soprattutto perché non ha risposto il signor X che, ovviamente, è fuori stanza, è in riunione, è andato all’ufficio protocollo e mai al bar dove effettivamente s’è rifugiato da quell’overdose di vita che ciondola lungo i corridoi del terzo settore che sarebbe quello che si occupa dei servizi socio-assistenziali.

Come che incasellare povertà e bisogni in una tabella excel serva a qualcosa, sapere se un punto percentuale in più o in meno significa che abbiamo lavorato bene. Carico ISE e ISEE, detrazioni del canone di locazione, patrimoni che se fossero veri la nostra utenza sarebbe destinata a morte certa, o siamo già morti e solo che nessuno ce l’ha fatto mai notare. Forse perché  così è più facile.

Con tutto questo non riesco a capire cosa avrei dovuto fare nella rocca accademica in cui mi stavo arenando, se ci arrivavo davvero a colpi d’arrivismo e con denti di squalo e unghia di ghepardo a difendere i miei piccoli successi. Una vita a inseguire il sogno di finire in un libro e quando finalmente è successo non ho provato niente di quello che m’aspettavo, niente. Né batticuore, né aumento della salivazione. Più freddo di Forrest Gump quando dice che non  ha niente da aggiungere su una specifica faccenda.

Troppo tardi ho scoperto gli 826 di Dave Eggers, i non-profit writing/tutoring center che quel formidabile genio ha messo su dal nulla. Perché questo sì che ha un senso, questo sì che vale una vita, e tutte le pagine lette in questa vita. Perché con la letteratura si rischia spesso l’arrocco tra cuore e cervello, in un caso o nell’altro gli estremismi sono sempre da evitare. Non so come funziona nel resto dell’Italia e del mondo, ma qui, in piena isola triangolare, la scrittura creativa (esiste una scrittura non creativa? confrontate anche una lettera burocratica mia con quella di chiunque altro e vedete che c’è sentimento pure lì) è stata confinata nel puro onanismo autocelebrativo.

Nobili decaduti e pidocchi arrinisciuti praticano la peggiore forma di onanismo, quello culturale. Se la federazione BombaCarta vuole davvero lasciare un segno dovrebbe, almeno qui in Sicilia, rappresentare una valida alternativa a questo marciume di superbia maligna e affascinante.

Annunci

6 thoughts on “facili arrocchi tra cuore e cervello

  1. complimenti per la bella scrittura, se vuoi inviami anche qualche pratica burocratica purchè sia scritta così.bellissima la metafora (nella mia ignoranza spero di avere centrato la figura retorica giusta) dell'arrocco, ma era neccessario che la scrivessi dopo che ti ho battuto? (e vero ero aiutato da sara, ma ho vinto lo stesso io). p.s poi giochiamo di nuovo, può essere che mi batti(sono minime le possibilità, ma ci sono, e come dire che io questa settimana vincerò al lotto non giocandoci). ciao da Totò p.p.sè anche il primo commento (più una chiacchierata tra amici che un vero commento ).

  2. "Se la federazione BombaCarta vuole davvero lasciare un segno dovrebbe, almeno qui in Sicilia, rappresentare una valida alternativa a questo marciume di superbia maligna e affascinante."Hai un'idea che ti frulla in testa?P.s.Ti è arrivato il mio sms?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...