I simpson e la filosofia. 2 (riflessioni)

tutto l’interesse che avete rivolto al libro sui Simpson e la Filosofia mi spinge a sviluppare meglio il discorso. Rispondo per primo all’amico Guido (che da Roma osserva e implementa i suoi neuroni come oggi Homer dopo essersi tolto il pennarello dal cervello): il titolo è significativo, non è la filosofia DEI simpson, dove la solita baggianata del genitivo oggettivo o soggettivo avrebbe tenuto banco per dieci minuti buoni. Il titolo è limpido: i Simpson e la filosofia, i gialli diventano altrettanti spunti per discutere di filosofia, di quella con la F maiuscola, la stessa che andò a consolare in cella il povero Boezio dopo che la giostra del potere l’aveva scagliato in quella prigione buia e umida. La filosofia, donna bella dai vestiti lacerati dalle continue disquisizioni, con  le iniziali di Praxis e Theorein, azione e riflessione su quella stessa azione (che sia essa parallela? e quindi bifida, dicotomica, destinata a tagliarci in due le possibilità sviscerate dalle storie a bivi di Topolino?). La bella donna dai vestiti laceri decide di passare da Springfield.

Che sia un libro catalogabile tra gli infidi ISTANT BOOK è lapalissiano ma questo non toglie merito all’azione di William Irwin (è professore di filosofia al King’s College. È autore, tra gli altri, di Welcome to the Desert of the Real (2002) e The Matrix and Philosophy (2004). Di filosofia è imbevuta tutta la vita per l’ovvietà che sta alla base della priorità logica e ontologica del reale sulla riflessione che di questo reale si può fare. Abbiamo dimenticato (e la pubblicità dei Kinder Cereali non ci ha aiutati) che la filosofia è innanzittutto questo:

«Un giorno Talete osservava gli astri, Teodoro, e con lo sguardo rivolto al cielo finì per cadere in un pozzo; una sua giovane serva della Tracia, intelligente e graziosa, lo prese in giro, dicendogli che con tutta la sua scienza su quel che accade nei cieli, non sapeva neppure vedere quel che aveva davanti ai piedi. La morale di questa storia può valere per tutti coloro che passano la loro vita a filosofare, ed effettivamente un uomo simile non conosce né vicini né lontani, non sa cosa fanno gli altri uomini, e nemmeno se sono uomini o altri esseri viventi. Ma che cosa sia un uomo, in che cosa per sua natura deve distinguersi dagli altri esseri nella attività o nella passività che gli è propria, ecco, di questo il filosofo si occupa, a questa ricerca consacra le sue pene».

(Platone, Teeteto, 177 b-c)

Prima di tutto l’uomo… E se per ritornare all’uomo si deve passare da uno dei più pregevoli prodotti dell’uomo (cosa che è universalmente riconosciuta, Homer e tutti gli altri sono un capolavoro inarrivabile) ben venga. Perfino il Prof. Roccaro (che ha tradotto la Metafisica di Avicenna) al mio esame di Storia della filosofia medievale, mentre discettavo di Tommaso e delle Questiones Disputatae, attirato da una mia carpetta dei Simpson mi disse che non se l’aspettava che quei mostri gialli fossero così profondi e complessi. Era capitato a Springfield per caso, portato lì dal telecomando tenuto dai suoi figli. E lì era rimasto, folgorato dal caleidoscopio che Matt Groening ha creato.
E voi che ne pensate?

Annunci

2 thoughts on “I simpson e la filosofia. 2 (riflessioni)

  1. allora dico due cose.. e poi taccio per sempre:1) I Simpsons sono grandiosi… li adoro2) Un libro che s'intitoli "I Simposons e Filosofia" mi puzza, come un libro che s'intitoli Platone è meglio del prozac… è leggittimo esprimere sospetti, ma è in ogni caso ovvio che il valore del libro puoi provare a coglierlo soltanto se lo leggi.Io non ho letto questo libro e prometto di farlo se ne trovo un'edizione abbastanza economica.dixi et salvavi anima mea[non centra gran che, ma citare Marx che parla in latino fa figo]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...