Piacevoli Soddisfazioni

Dalla mailing list di BombaCarta, Lisa scrive:
«Si è parlato di linguaggio, di dubbi, di ricerca…
I racconti si susseguono, ognuno ha il suo modo di dire la sua storia, se ci incontrassimo immagino, come è naturale che sia, che avremmo voci, abiti, gesti, età diverse e magari solo tanti dubbi in comune. Per me però siete anche quelli che le vostre storie hanno creato nella mia mente, naturalmente parlo di quelli che seguo da un po’, quindi non me ne vogliano coloro che solo da poco arricchiscono la lista con i loro testi. Le storie sono dette, hanno una voce. E’ un po’ la chiave che uso per entrare nei racconti, li faccio leggere da qualcun altro che non è me, che non ha corpo, ma che racchiude  dentro la sua voce l’essenza del linguaggio che lo distingue. Oddio vedo che mi sto incasinando!!!… Vado avanti, da chi comincio?… Ok… Tonino sei tu il primo che hai avuto la prima voce. Non ricordo bene quando è successo,o leggendo cosa, ma ad un tratto a raccontarmi le tue storie è stato un dj. Uno di quelli che stanno su tutta la notte. E’ calda e bassa la tua voce ( ho in mente un film di cui non ricordo il titolo, e non è “Goodmorning Vietnam”). E’ un d.j che entra nella notte e la fa vivere, che non da risposte, di questo gli ascoltatori gliene sono grati, e al tempo stesso li rende protagonisti. Per lui vale la pena restare svegli.»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...