Io, le Donne e la Scrittura (abbondano a fine estate le Maiuscole)


Chiamatela deformazione onirico-professionale o chiamatela onanismo neuronico: il risultato non cambia. Ormai lo sapete che sono un macchiafogli per destino e volontà, sogno il mio nome a caratteri cubitali nelle vetrine delle Feltrinelli d’Italia e mi vedo al fianco di Inge Feltrinelli nelle sue foto in bianco e nero, lì, accanto a Hemingway, accanto a Fernanda Pivano e a tutti gli altri. Questo perché dicono che i sogni non costano nulla. E, credetemi, quando cammini lungo i binari sbirciando in lontananza il treno che ancora non arriva, i sogni aiutano. Soprattutto se la banconota che mi accompagna nelle mie passeggiate non supera mai lo stato larvale dei 10 euro. Forse una volta l’ho vista una banconota da 500 euro, in qualche documentario. E mi sa che resterà per lungo tempo solo un ricordo sbiadito. Allora fuggo negli spazi bianchi della giornanta cavalcando un cammello con l’orchite.
Ho un vizio incrostato nell’ultimo strato dell’epidermide, non so proprio perché, ma ogni volta che vedo una Donna e uno dei miei neuroni pensa che proprio lei potrebbe essere la mia futura ex-ragazza, io parto in quarta scriorinando in un fiume di frasi la mia vita, le mie ultime letture, le mie passioni e soprattutto il mio Sogno. E questo sarebbe niente.
Se la natura non mi ha regalato la faccia di Brad Pitt sul collo mi devo aiutare stimolando un seppur vago interesse per quello che mi porto DENTRO il cranio (questa filosofia la applico solo a senso unico: una cozza resta cozza anche se scrive e pensa meglio di me. Odiatemi pure.). Solo che a questo si aggiunge il masochistico raptus che si attiva: devo trascinare la Donna Che Potrebbe Essere La Mia Futura Ex nel mio Sogno. Anche lei deve scrivere, deve inzuppare le sue aspirazioni nella mia tazza dei sogni.
E ciò mi conduce spesso in situazioni ai limiti della sopportabilità che poi riutilizzo per riempire anche questi spazi bianchi.
Quindi perché lamentarmi se sono situazioni che creo io? Perché mi sorprendo ancora se una delle tante (dipende dai punti di vista) Ex mi lascia messaggi come questo: “nonostante l’arroganza e l’antipatia continuino a sovrastarti, ancora la tua opinione su quello che scrivo m’interessa, Lisa
p.s. “…stavolta non ci sarebbero state scuse da inventare per un maglione, un cuscino, un pavimento macchiati. Non avrebbe più potuto pulirli…” questo si chiama plagio: potresti, già che ci sei farmi rileggere quello che hai di mio? io ho distrutto tutto ormai.”
Traduzione Dicotomica: mi stai sempre più sul cazzo (che non ho) ma mi piace come commenti la mia produzione in versi. Quindi come persona ti detesto ma come critico ti ammiro. A proposito, quando scrivi non plagiare le poesie che IO HO SCRITTO PER TE MA NON PER QUESTO SONO TUE. Pure che le ho distrutte sono ancora mie. Anzi, se le trovi ridammele. Buona giornata”
La traduzione serve a illuminare il distruttivo risultato delle mie azioni, lo ammetto: me la sono cercata.


E si ripete ogni volta, è il mio sasso di Sisifo.
Altro dove, altro quando:”Sono di nuovo io! Mi sono collegata al tuo sito e ho letto un pò di novelle. Non ti faccio complimenti, sai che non sono il mio forte, e poi tu lo sai già…Hai detto bene, sapevo scrivere, ma da tre anni mi sono abbrutita sui libri e ai fornelli:ora la mia specialità sono le torte, i romanzi li lascio scrivere al mio ragazzo.Ebbene sì, sapessi come sono cambiata….Sto ormai da due anni con un ragazzo…E chi lo avrebbe detto?Prendere quel treno è stata la cosa più furba di tutte. Neanche mia madre mi riconosce più: ho recuperato un rapporto che era ormai troppo logoro con i miei. Hanno iniziato ad apprezzarmi e io ho fatto altrettanto…e sto facendo una corsa contro il tempo per laurearmi presto e tornare giù…O almeno da Roma in giù…ma con la mia famiglia. Perché forse te ti ricordi solo una stronzetta arrivista, e nn ti do torto, ma ora so solo che voglio stò dannato pezzo di carta e tornare dalla mia famiglia e, farmi una mia famiglia. Un prof un giorno a colloquio mi ha proposto un dottorato sotto la sua ala protettiva subito dopo la laurea e io rifiuterò.Vorrebbero dire altri tre anni in questa città di merda….Come vedi non solo tu hai la media del 30….Per il resto, avrei fatto meglio a far giurisprudenza, dato che mi piace da morire il diritto,ma nella vita tutto è possibile…Se riuscissi ad entrare nell’Interpool…Scrivimi presto! Mò vado a studiare.Bacibaci!


traduzione dicotomica: Pensavi che mi sarei tolta dalle palle dopo che ti ho ridotto a una larva? No, ti ho dato il tempo di riprenderti ed eccomi qui per rosolarti le chiappe un altro pò sotto il peso dei ricordi. Ho spulciato le cose che scrivi per vedere se c’erano gli estremi per intentare una causa per diffamazione contro di te. E che vuoi che me ne freghi di te: ho trovato un nuovo ragazzo che scrive meglio di te, mio dicotomico ex. La mia vita da quando ti ho lasciato va a meraviglia, anch’io ho il libretto zeppo di 30, che credi di essere solo tu il migliore del tuo corso di laurea? Nella vita tutto è possibile: mi sono messa perfino con te! Mi piacerebbe entrare nell’Interpol e cercare qualsiasi cosa contro di te per distruggerti definitivamente. Scrivimi altre cazzate così vedo quanto sei diventato patetico nell’infarcire l’e-mail di “simpatici” riferimenti al passato. Lasciatelo alle spalle e vivi. vado a fare qualcosa di MEGLIO. Bacibaci (quelli che non ti darò mai più nemmeno per cartolina).


La prossima volta giuro che mi amputo entrambe le mani.



stttto scrivennndo conn una pennaaa in bocca, le mani le ho lasciate sul tavolino del pub. neee eho conosciuta un’altraaa. Volevaa farew la scrrittrice. non ci sono riuscito a trattenermi… come si fa a continuare così, qua ci va un punto interrogativo ma con la penna non ci riesco a schiacciare  due tasti contemporaneameeente. appena mi arrivano le protesi vi racconto il resto…

Annunci

4 thoughts on “

  1. Tonino sekkione e trombon de femmes? O pure questa è una novella? Se è finta come sempre la apprezzo di più. Ho il sogno di leggerti senza capire nulla sulla tua esistenza. MA ho il vago sospetto che tu davvero abbia tutti 30. Vergogna.

  2. K imbecille k sei! Scrivi e usa arzigogogozzolistamin… resta un solo evidentissimo fatto: tu,scrittore mio adorato,sgretoli x non vedere, io, semplice (ex?)amicaconoptional leggo: "Caro Tonino,sono passate correnti e novità,ancora ti pensiamo, ogniuna a suo modo, certo se non fossi stato qualcuno di cui ricordarci non xderemmo su questi tasti attimi della nostra Vita. Ti vogliamo bene, un bacio!" …e skifiamole pure 'ste femmine,vero???k lo sai k menti e labbra di donna ne sanno sempre un po di +,piccole sfumature k all'uomo sono coxte dall'ombra del suo fallo…X Coniglione: è vero k ha tutti 30. Capita. nirvy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...