La vendetta di SuperGiovane


Antefatto


Nella città senza nome all’ombra dello Splinder Building era un giorno come gli altri 364 del calendario di Max del 1998. S’erano tutti così affezionati alle tette di Alessia Marcuzzi che sarebbe stato per molti anni ancora il 1998.
Al Quartier Generale dei SuperBlog c’era Super Giovane che stava succhiando tranquillamente una mega coca-cola in attesa che Ciccio Bastardo uscisse di prigione con della ‘robbba’ veramente buona.
Clauz era lì, accanto al ventilatore con la sua bottiglia di Zedda Piras tra le mani.
Successe tutto in un attimo: Clauz starnutì e uno dei suoi Contaminatori andò a piazzarsi proprio in testa a SuperGiovane rovesciandogli la bibita sul Super costume.
“Clauz, mi vendicherò!”


***



Erano passati almeno tre mesi (nessuno ne poteva essere davvero sicuro: la tetta di febbraio era sempre lì) da quando Clauz aveva contaminato SuperGiovane. Al quartier generale tutto andava bene: la fuffa si stava velocemente diffondendo.
Clauz smanettava col suo Fuffa Aggregator quando SuperGiovane entrò di scatto con in mano teneva un cannone bestiale.

Clauz spalancò gli occhi, incredulo: Super Giovane si stava fumando il suo blog!
Clauz ebbe un sussulto: la sua lotta contro l’analfabetismo di andata e di ritorno aveva subito un duro colpo.


Intanto l’imprevisto e imprevedibile Dicotomico era restato nell’ombra a cercare di rimodernare il suo blog…
Dicotomico capì tutto al volo: “Cacchio, ma da quant’è che c’è sto calendario? Clauz, hai visto che zizze? Clauz? Clauz?”


Supergiovane ghignava sardonicamente, la sua vendetta era compiuta: Clauz era svenuto e il suo blog se l’era fumato! E proprio quello fu l’errore! Il blog di Clauz era un mega concentrato di fuffa, gli arrivò dritto in testa come un’intera piantagione di Maria Giovanna.
Supergiovane era lì, strafatto come un orango, Dicotomico dopo un pò capì e non perse tempo. Prese la sua Dicotomica Cinquecento e la spruzzò di Contaminatori.

La Cinquecento si impennò, fece una trottola di SuperGiovane e riuscì a renderlo inoffensivo.



Clauz rinvenne, risistemò il suo blog e regalò un nuovo template con le zizze di Alessia Marcuzzi a Dicotomico.


Finisce così un’altra avventura al Quartier Generale dei Super Blog, lì, nella città senza nome, all’ombra dello Splinder Building.



 

Annunci

2 thoughts on “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...