Un nuovo blog, il blog di Veronica… la mia polizzziotta preferita… Ne riporto un pezzettino:


Britomarti dalla scogliera ci si buttò per sfuggire al proprio destino. non so se fosse quella di Gabicce, ma era sicuramente a strapiombo sul mare. E un giorno Britomarti si è ritrovata con Saffo a parlare della loro morte, comune per il modo, ma diversa per il significato. Le due donne, ora morte discutono del loro destino e della loro scelta che le fa sentire lontane da ogni desiderio ma col ricordo vivo di ciò che è stato. Ma Britomarti non può capire le scelte di Saffo, è una ninfa e quindi appartiene all’Olimpo, non riesce a capire i desideri di Saffo “Non sono mai stata felice, Britomarti. Il desiderio non è canto, il desiderio schianta e brucia, come il serpe, come il vento” (C.Pavese, schiuma d’onda, da I Dialoghi con Leucò). Entrambe dalla scogliera hanno buttato, assieme al loro corpo, giù il destino per non rivederlo più risalire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...